Scuola Secondaria di II°

Di seguito gli articoli della scuola secondaria di secondo grado.

 

Previous Next

Conferenza con il dr. Bolzan: come sviluppare una solida motivazione e come gestire con successo la paura e le altre emozioni

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Martedì 11 maggio noi ragazzi di terza e quarta LES insieme ai nostri coetanei del liceo scientifico, abbiamo affrontato il tema sulla motivazione e insieme al Dott. Bolzan abbiamo cercato di riflettere sul vero senso della parola. Per noi ragazzi del liceo delle Scienze umane, dare una definizione appropriata è risultato semplice perché è parte del nostro percorso di studio, ma abbiamo cercato di capirne la vera essenza. Come ci è stato detto, la motivazione è il desiderio di voler combattere per i nostri ideali e le nostre passioni anche nei momenti più bui. In particolar modo l’attenzione di tutti è ricaduta nella motivazione in ambito sportivo che in quest’anno è stata messa a dura prova a causa dell’assenza di gare e campionati. La cosa che ci è stata detta di non scordare è la passione con la quale svolgiamo lo sport che ci piace, perché questo pone le fondamenta del nostro essere e del nostro agire.

 

Noi ragazzi del biennio invece abbiamo affrontato con il dr. Bolzan, il tema della  gestione della paura e delle emozioni. Abbiamo esaminato cinque aspetti che spesso sottovalutiamo, ma che in realtà sono molto importanti per capire le nostre emozioni e proprio per questo abbiamo partecipato attivamente. Il primo diceva che non esistono emozioni giuste o sbagliate, in un determinato momento, ma si definiscono utili e non utili; un esempio potrebbe essere che in situazioni critiche la paura risulta utile perché ci permette di trovare una soluzione velocemente al problema. In secondo luogo abbiamo capito che le emozioni non vanno represse, perché altrimenti rischiamo di esplodere “come un vulcano”. Il terzo punto riguarda i social, che ci ingannano perché trasmettono solo emozioni positive; infatti le persone nei social postano solo la parte “bella” e felice della loro vita facendoci credere che sia sempre così, quando in verità hanno come tutti dei brutti momenti. Successivamente abbiamo discusso di una tematica molto sentita, ovvero di come abbiamo vissuto questo periodo di pandemia sia a livello emotivo che a livello sportivo; è emerso che c’era una costante insicurezza dovuta dal fatto di non poter fare progetti sia a breve che a lungo termine. Come ultimo, ma non per importanza, abbiamo appreso che per fare bene uno sport non serve solo la concentrazione ma bisogna anche divertirsi. In conclusione, ci sentiamo di dire che la prossima volta che faremo esperienze simili, vorremmo avere più tempo perchè è stata un’attività molto interessante e da approfondire. 

1^, 2^ e 3^ LES

Previous Next

"Una charla con el autor": gli studenti incontrano lo scrittore spagnolo Víctor Maña Ruiz-Constantino, vincitore del "Premio Vargas Llosa".

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Lunedì 24 maggio 2021 gli studenti della classe 5^ del Liceo Europeo hanno incontrato a distanza lo scrittore spagnolo Víctor Maña Ruiz-Constantino. In collegamento on-line direttamente da Malaga, l'autore ha presentato il suo romanzo storico Crónica de un amor en aquella guerra, ambientato durante la guerra civile spagnola e vincitore del "Premio Vargas Llosa". Durante questa chiacchierata in lingua spagnola, Víctor ha parlato anche di cosa significa essere scrittore e di come nasce un'opera letteraria.

La classe non è arrivata impreparata a questo appuntamento culturale. Infatti nelle settimane che hanno preceduto l'incontro, gli studenti hanno svolto a scuola un percorso di approfondimento dedicato al romanzo che ha coinvolto sia l'ambito storico, trattando la guerra civile spagnola e in particolare la battaglia di Malaga, eventi protagonisti del libro, sia l'ambito letterario, con la lettura e l'analisi di alcuni passaggi tratti dall'opera.

Grazie ai molti aneddoti e alle molte curiosità che lo scrittore ha offerto, gli studenti sono stati entusiasti di questa esperienza che ha permesso loro di avvicinarsi al mondo della scrittura ed entrare dietro le quinte dell'attività letteraria, il tutto in lingua spagnola.

Lo scrittore Víctor Maña, originario di Cadice, vive a Malaga da molti anni, dove è stato professore di lingua italiana presso la Escuela Oficial de Idiomas della città. Oltre a vincere il "Premio Vargas Llosa" nel 2013 con il suo romanzo storico Crónica de un amor en aquella guerra, ha vinto il "premio Café Gijón" nel 2000 con il suo primo romanzo De la lluvia sobre el fuego, ed è stato finalista del "Premio de novela corta" di Valladolid nel 2003 con La vida según el deseo. Nel 2015 è uscito il film Seis y medio, di cui è stato produttore e sceneggiatore.

Un grazie particolare va proprio a lui, Víctor Maña Ruiz-Constantino, per aver permesso ai nostri studenti di vivere questa esperienza unica!

Previous Next

Conoscere la cooperazione internazionale: un dialogo virtuale con Cúcuta, Colombia.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

I ragazzi della classe 3^ del Liceo Economico Sociale che studiano spagnolo per la prima volta quest'anno hanno avuto l'opportunità di partecipare ad un'iniziativa promossa da NATs per... Organizzazione di Volontariato, una realtà associativa di cooperazione internazionale nata nel 2000 a Treviso, che si occupa, tra le altre cose, di sensibilizzazione sui temi del lavoro minorile e dei diritti dell'infanzia principalmente in America Latina.

Dopo aver conosciuto la realtà di NATs grazie ad alcune attività svolte in aula, i nostri studenti si sono concentrati in particolare sul progetto di accoglienza e integrazione delle famiglie immigrate venezuelane a Cúcuta, in Colombia, di cui questa organizzazione si sta occupando supportando concretamente alcune famiglie di migranti che a causa della profonda crisi economica, politica e sociale si stanno spostando dal Venezuela alla Colombia alla ricerca di condizioni di vita e prospettive migliori.

 

I nostri studenti hanno avuto la possibilità di instaurare un dialogo virtuale a distanza interamente in lingua spagnola proprio con alcuni dei protagonisti di questo progetto di cooperazione internazionale. In particolare, hanno formulato, raccolto e selezionato alcune delle domande più significative da porre ad una delegazione formata sia da migranti venezuelani, sia da educatori che operano in loco in Colombia per far fronte all'emergenza umanitaria.

"¿Cómo ha sido vivir en un nuevo país que no es el tuyo?" (Come è stato vivere in un nuovo paese che non è il tuo?)

"¿Cuál es el episodio más significativo de tu experiencia como educador?" (Qual è l'episodio più significativo della tua esperienza come educatore?)

 

"¿Cómo te imaginas tu futuro?" (Como immagini il tuo futuro?)

Queste sono solo alcune delle tante domande inviate a Cúcuta dai nostri studenti.

Per i ragazzi questa esperienza rappresenta sicuramente un'ottima opportunità di sensibilizzazione, nonché di conoscenza e approfondimento diretti di alcuni dei contesti sociali più particolari attualmente esistenti legati ai paesi ispanofoni di cui studiano la lingua e la cultura a scuola. 

I nostri studenti sono ora in attesa di ricevere le risposte che la delegazione di migranti ed educatori invierà loro in un video personalizzato direttamente da Cúcuta, Colombia.

Previous Next

¡Por fin los exámenes! Le certificazioni di lingua spagnola DELE a Venezia.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Martedì 18, venerdì 21 e sabato 22 maggio 2021 alcuni dei nostri studenti del Liceo Europeo e del Liceo Scientifico hanno sostenuto l'esame volto ad ottenere la certificazione di lingua spagnola DELE di livello A2/B1 Escolar e di livello B2. 

Il diploma DELE (Diploma de Español Lengua Extranjera) è un titolo ufficiale riconosciuto a livello internazionale che attesta il grado di competenza e padronanza della lingua spagnola e viene rilasciato dall'Istituto Cervantes per conto del Ministero Spagnolo della Pubblica Istruzione.

In origine l'esame avrebbe dovuto svolgersi nel mese di maggio dell'anno scorso, 2020, ma è stato purtroppo rimandato più volte a causa della situazione di emergenza sanitaria dovuta al Covid-19.

Finalmente negli scorsi giorni i nostri ragazzi si sono recati a Venezia dove hanno affrontato le varie prove in programma, sia scritte che orali, presso la sede dell'Università Ca' Foscari.

Nonostante la lunga attesa, siamo certi che abbiano vissuto questa esperienza con entusiasmo e che abbiano fatto del loro meglio. Adesso non ci resta che attendere i risultati...

¡Suerte a todos!

Video Premio Goethe Institut

Il Goethe Institut premia la classe 3^LES

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 

Venerdì 7 Maggio 2021 si è tenuta online la premiazione del concorso K wie Klima indetto dal Goethe Institut, a cui hanno partecipato ben 40 scuole da tutta Italia. 

Finalità del progetto era analizzare i fenomeni naturali del nostro territorio correlati al cambiamento climatico e produrre un video esplicativo...il tutto in lingua tedesca!

Le competenze in gioco riguardavano dunque non solo la lingua straniera, ma anche l’ambito scientifico e dei linguaggi multimediali, l’educazione alla sostenibilità, la cittadinanza attiva e la capacità di lavorare in team. 

Per realizzare al meglio il video, la classe 3^LES ha preso parte a ben due workshop online. Il primo insieme all'esperta di linguistica Stefanie Gebhardt di Berlino, incentrato sulla pronuncia; il secondo con i due YouTuber e divulgatori scientifici tedeschi “LekkerWissen” alla scoperta delle tecniche di videomaking. 

L’idea vincente è stata di realizzare un notiziario dal titolo Keinen Planet B (non esiste un pianeta di riserva). I due temi sviluppati - l’aumento dei parassiti in viticoltura e la tempesta Vaia sulle Dolomiti - sono rappresentativi degli effetti che gli sconvolgimenti climatici hanno provocato in anni recenti sull’economia del nostro territorio. 

Non è stato affatto semplice portare a termine il progetto in tempo di DaD e lockdown. Ma i nostri ragazzi hanno dimostrato grande impegno e creatività e sono stati infatti premiati nella categoria “Mint-Einander” per la veste grafica efficace e l’eccezionale lavoro di squadra. 

Einfach super!

 

Segreteria

Viale Brandolini 6
31046 Oderzo (TV)

Mail: segreteria@brandolinirota.it

Tel: 0422712041
Fax: 0422713189

PEC: cgpstsg-segreteriabrandolini-oderzo@overpec.it

lun-ven 

  • dalle 7:45 alle 8:30;
  • dalle 10:00 alle 11:00; 
  • dalle 13:00 alle 14:00.

 

 

Il bilancio è consultabile presso la segreteria della Scuola.

Ufficio Amministrativo

Viale Brandolini 6
31046 Oderzo (TV)

Mail: amministrazione@brandolinirota.it

Tel: 0422712041
Fax: 0422713189

lun-ven dalle ore 7:45 alle 13:00
 

N.B.: EVENTUALI PAGAMENTI RETTE SONO DA EFFETTUARE TRAMITE BONIFICO O CCP

Vuoi venire a visitare la nostra scuola?

Contattaci inviando una mail a segreteria@brandolinirota.it chiedendo di poter visitare le nostre strutture.

Vuoi lavorare con noi?

Invia un curriculum vitae in formato europeo al seguente indirizzo di posta: curriculum@brandolinirota.it

Collegio Brandolini-Rota - Viale Brandolini 6, 31046 Oderzo (TV) - Tel. 0422 712041 - P.IVA: 01209641008 #

Cerca

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.