Scuola Secondaria di II°

Di seguito gli articoli della scuola secondaria di secondo grado.

 

Previous Next

Anna Nardin seconda nei campionati interregionali di ginnastica artistica

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

La nostra Anna Nardin, altleta di livello nazionale nella ginnastica artistica, si è classificata seconda campionati interregionali j/s lb circuito fgi 2019 di ginnastica artistica. Anna si è distinta inoltre nel corpo libero e nel volteggio, ottenendo in entrambe le prove il primo posto (rispettivamente con 15.500 punti su 16 e con 15.825 su 16). Brava Anna!!

 

Previous Next

Le classi quarte in gita a Vienna

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Il giorno 27 marzo 2019 noi classi quarte del Liceo scientifico ed europeo siamo partiti alla volta della capitale austriaca, Vienna, che abbiamo raggiunto grazie ad un lungo ma divertente viaggio in corriera. La prima esperienza è stata la visita alla “Hundertwasserhaus”, un complesso di case popolari progettate da Friedensreich Hundertwasser, che intendeva rivalutare una zona povera e malfamata della città con la sua arte. La nostra prima giornata si è conclusa con la visita al Prater, famoso parco divertimenti nei pressi del centro, comprendente la ruota panoramica più antica d’Europa. Durante la serata ci siamo incamminati per una piacevole passeggiata per il centro città. La mattinata del secondo giorno è stata dedicata ad un’interessante visita della città con una guida del luogo, che ci ha illustrato alcune peculiarità della capitale austriaca e diversi monumenti storici, tra i quali il Duomo di Santo Stefano con il suo altissimo campanile, e la residenza di Hofburg. La giornata si è conclusa con una breve visita al Museo di Storia Naturale, ricco di reperti e modelli di dinosauri, che hanno incuriosito tutto il gruppo. Anche durante il terzo giorno non è mancata una buona dose di cultura, grazie alla visita al Museo di arte contemporanea Leopold, contenente famose opere di Schiele e Klimt, e al palazzo del Belvedere, che oltre far immergere i visitatori in un sereno clima grazie al suo lussureggiante giardino, ospita la celeberrima opera “Il bacio” di Gustav Klimt. Durante la mattinata del quarto giorno, anche se il meteo non era dei più promettenti, ci siamo recati all’imponente Castello di Schönbrunn, sede del Congresso di Vienna nel 1815. Proprio quando il nostro gruppo si stava ambientando alla vivace vita viennese, è giunto il momento di tornare a casa; tutti noi studenti eravamo stanchi, ma felici ed arricchiti dalle tante esperienze vissute assieme durante questi quattro giorni.

 

Previous Next

"Cuéntanos tu viaje": il concorso in lingua spagnola che trasforma gli studenti in scrittori.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

In occasione del Giorno Internazionale del Libro, che si celebra il 23 aprile, due studentesse della classe 4^ Liceo Europeo, Giulia Bevilacqua e Silvia Marcon, hanno partecipato al concorso "Cuéntanos tu viaje", indetto dalle biblioteche di Milano, Roma e Napoli dell'Istituto Cervantes, ente che promuove l'insegnamento della lingua spagnola e la diffusione della cultura ispanica in tutto il mondo. Queste studentesse si sono trasformate in vere scrittrici: hanno presentato un testo letterario interamente redatto in lingua spagnola e incentrato sul tema del viaggio, aprendosi a qualsiasi tipo di geografia, reale o immaginaria, e a qualsiasi genere. Giulia e Silvia hanno saputo liberare la creatività e raccontare ciascuna il proprio viaggio in modo personale e originale, mettendo a frutto tutte le competenze linguistiche acquisite e avvicinandosi così al mondo della letteratura da protagoniste.

¡Muy bien hecho!

Previous Next

Studenti di quarta Liceo Scientifico alle Nazioni Unite a NYC

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Il giorno 24 Febbraio noi, due ragazzi della quarta liceo scientifico, siamo partiti alla volta di New York, per portare a compimento il corso di Studenti-Ambasciatori alle Nazioni Unite. Il programma comprendeva una serie di lezioni pomeridiane infrasettimanali a Treviso ed infine un soggiorno di una settimana a New York, per poter visitare la città e soprattutto per simulare le assemblee svolte all’interno delle Nazioni Unite. L’arrivo a New York è avvenuto nel pomeriggio, in modo da poter subito visitare i luoghi vicino all’albergo dove abbiamo alloggiato. La lunga giornata è terminata con il pernottamento in Hotel. Il primo giorno nella Grande Mela lo abbiamo passato visitando il “MOMA”, Museum of Modern Art, dove abbiamo ammirato una miscela di opere di artisti contemporanei e moderni quali Van Gogh, Picasso, Dalì, Pollock etc. Il pomeriggio lo abbiamo dedicato alla visita del Rockfeller Centre e dell’Empire State Building dove, salendo fino all’ultimo piano, si poteva ammirare New York nella sua maestosa grandezza. Il secondo giorno lo abbiamo visitato la Statua della Libertà, Ellis Island con il suo museo dell’emigrazione, il quale ci ha fatto ricordare la storia dei nostri avi emigrati dal Veneto. Il pomeriggio lo abbiamo trascorso passeggiando per le strade di New York, trovandoci molto spesso in luoghi molto noti, come quello dove una volta erano collocate le Torri Gemelle: la cosa che ci ha particolarmente colpito è che quello era l’unico posto in cui c’era completamente silenzio, il che ci ha fatto capire quanto per gli americani sia importante quel luogo. La giornata è terminata con una passeggiata per le vie di Chinatown e Little Italy e con la vista mozzafiato di New York dal ponte di Brooklyn, che ci ha stupito particolarmente. Il terzo giorno, l'ultimo per visitare la città prima delle simulazioni, abbiamo visitato il Museum of Natural History, lo stesso museo dove hanno girato il celebre film “Una Notte al Museo” e abbiamo potuto vagare per l’immenso Central Park. Il resto della giornata abbiamo girato per la città, con lo scopo così di fare shopping, però anche di visitare New York in modo più autonomo. Il giorno successivo abbiamo assistito all’esposizione di molti diplomatici che ci hanno parlato del loro ruolo e ci hanno spiegato come diverse tecniche di analisi degli eventi e di come poter parlare di fronte ad un pubblico. Il pomeriggio abbiamo fatto una visita completa delle Nazioni Unite, per permetterci di immedesimarci meglio nel ruolo di ambasciatori. Per i tre giorni successivi, abbiamo potuto discutere di argomenti di importanza globale con altri ragazzi che rappresentavano stati differenti dal nostro, per poi al termine della sessione raggiungere un accordo comune e quindi una risoluzione. Per l’ultima serata, gli organizzatori hanno adibito un’intera sala per lo svago di noi ragazzi, con musica, luci e molto divertimento, creando così una specie di saluto per noi tutti con il nome di Delegate Dance. Ormai abituati alla vita newyorchese, dopo una settimana, è giunto il momento di salutare la città che ha saputo regalarci moltissime emozioni, ma soprattutto che in qualsiasi momento ci ha saputo sorprendere con le sue fantastiche attrazioni. Questa esperienza ci ha donato molti insegnamenti utili per la nostra vita, ma soprattutto ci ha permesso di passare dei giorni davvero indimenticabili.

Tommaso De Rossi, Guido Minante

 

Incontro con Mauro Valt, nivologo dell'ARPA

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Il giorno 26 febbraio, durante la Settimana Bianca, è venuto a farci visita il Dott. Mauro Valt, nivologo di fama mondiale in servizio all’ARPA. Durante l’incontro ci ha illustrato i problemi che attualmente stanno colpendo le nostre montagne ed in particolar modo la quantità e la qualità della neve al suolo. I cristalli di neve, a partire dalla forma base dell’esagono, possono assumere diverse forme e creare strati di neve dalla compattezza e dalla dimensione diversa a seconda delle condizioni climatiche. L'innalzamento della temperatura e la carenza di precipitazioni nevose hanno portato i gestori degli impianti ad un utilizzo sempre più elevato di neve artificiale creata da microgocce che una volta in aria si ghiacciano e cadono al suolo sotto forma di neve. Un'altra tematica affrontata è stata quella delle conseguenze della tempesta Vaia che ha colpito in particolar modo le nostre Dolomiti, provocando disastri ambientali quali la distruzione di diverse foreste, allagamenti e frane in diversi comuni del nostro territorio. L’incontro è stato molto interessante e ci ha fatto guardare con occhi molto più curiosi ed attenti l'ambiente che ci circonda.

I ragazzi del biennio LiSS

 

Segreteria

Viale Brandolini 6
31046 Oderzo (TV)

Mail: segreteria@brandolinirota.it

Tel: 0422712041
Fax: 0422713189

PEC: cgpstsg-segreteriabrandolini-oderzo@overpec.it

lun-ven 

  • dalle 7:45 alle 8:30;
  • dalle 10:00 alle 11:15; 
  • dalle 12:30 alle 15:00.

sab 

  • dalle 7:45 alle 12:00.

 

Il bilancio è consultabile presso la segreteria della Scuola.

Ufficio Amministrativo

Viale Brandolini 6
31046 Oderzo (TV)

Mail: amministrazione@brandolinirota.it

Tel: 0422712041
Fax: 0422713189

lun-ven dalle ore 7:45 alle 13:00
sab dalle ore 07:45 alle 12:30

N.B.: EVENTUALI PAGAMENTI RETTE SONO DA EFFETTUARE TRAMITE BONIFICO O CCP

Vuoi venire a visitare la nostra scuola?

Contattaci inviando una mail a segreteria@brandolinirota.it chiedendo di poter visitare le nostre strutture.
Sei uno studente? chiedi di poter partecipare alle nostre lezioni!

Vuoi lavorare con noi?

Invia un curriculum vitae in formato europeo al seguente indirizzo di posta: curriculum@brandolinirota.it

Collegio Brandolini-Rota - Viale Brandolini 6, 31046 Oderzo (TV) - Tel. 0422 712041 - P.IVA: 01209641008 #

Cerca

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.