Scuola Secondaria di II°

Di seguito gli articoli della scuola secondaria di secondo grado.

 

Previous Next

Le classi III Liceo Scientifico, IV Liceo Scientifico e IV Liceo Europeo a Strasburgo, Monaco di Baviera e Salisburgo

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Tra l'11 e il 16 marzo le classi III Liceo Scientifico, IV Liceo Scientifico e IV Liceo Europeo hanno attraversato i confini di ben cinque paesi, Italia, Svizzera, Francia, Germania e Austria, per visitare le città di Strasburgo, Monaco di Baviera e Salisburgo. A Strasburgo, principale città alsaziana, i ragazzi hanno avuto la possibilità di assistere a una seduta plenaria del Parlamento Europeo, osservando così con i propri occhi il funzionamento di uno degli organismi più importanti dell'Unione Europea. La visita è iniziata con una presentazione generale da parte di un funzionario italiano per poi proseguire con l'entrata nella sala dell'assemblea, dove i ragazzi hanno osservato in diretta i dibattiti dei parlamentari nelle molteplici lingue comunitarie. Visitato il centro storico di Strasburgo accompagnati da una coinvolgente guida locale, si sono poi diretti verso il capoluogo della Baviera: Monaco. La città ha suscitato entusiasmo e gran interesse nei ragazzi, riservando loro stimolanti sorprese grazie alla varietà dei molteplici luoghi visitati: il centro città, la residenza di Nymphenburg, il Museo della Scienza e della Tecnica, il campo di concentramento di Dachau, l'Allianz Arena, il Villaggio Olimpico. Non è mancata una serata in una delle birrerie più famose del centro della città, in cui i ragazzi si sono trovati immersi nella cultura bavarese con cibo, musica dal vivo e balli tipici. Durante il viaggio di ritorno, hanno fatto tappa nella città austriaca di Salisburgo, dove hanno partecipato ad un avventuroso tour guidato in lingua inglese delle secolari saline che hanno reso ricche quelle zone nell'arco dei secoli. I ragazzi sono tornati dal viaggio d'istruzione notevolmente arricchiti: questa esperienza culturale è stata un'occasione per conoscere dal vivo una parte d'Europa attraverso l'osservazione diretta di alcuni dei suoi luoghi del passato e del presente.

Previous Next

Team work a scuola

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Durante la settimana dei viaggi d'istruzione, i ragazzi che non hanno partecipato alle gite hanno avuto l'opportunità di svolgere varie attività didattiche. Alcuni ragazzi di quarta scientifico hanno svolto un lavoro di "team work": è stato assegnato loro un problema reale posto da un ipotetico committente. Il gruppo aveva il compito di analizzare il problema e ricercarne una possibile soluzione. A loro disposizione alcuni computer collegati ad internet, la lavagna multimediale, materiale di cancelleria e soprattutto la loro capacità di cooperare, ciascuno secondo le proprie abilità e competenze da condividere con gli altri. Si è trattato di un'esperienza interessante, non solo perché hanno avuto modo di sperimentare le difficoltà ad applicare quanto appreso sui libri di scuola, ma anche perché hanno potuto confrontarsi, collaborare in team, trovare il proprio spazio e allo stesso tempo lavorare insieme per un obiettivo comune, senza dare nulla per scontato.

Previous Next

Un incontro per eliminare i pregiudizi. Allievi del Collegio Brandolini Rota in visita a “La Nostra Famiglia”

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Oderzo, lunedì 19 febbraio. Alcuni allievi del Collegio Brandolini Rota si sono recati, per il quarto anno, al centro La Nostra Famiglia di Oderzo per partecipare a un incontro con i diversamente abili che lavorano e svolgono lì diverse mansioni. L’esperienza, guidata da due operatrici, si è tenuta in una sala della struttura e i giovani hanno avuto la possibilità di conoscere da vicino la realtà in cui vivono i disabili attraverso un’attività che ha permesso la conoscenza reciproca, e in seguito la condivisione in gruppo della propria vita, momento in cui hanno risposto a domande apparentemente scomode, come ad esempio “sei felice di vivere?”, a cui hanno risposto, senza esitazione, “sì!”. Tramite questo incontro gli studenti hanno avuto la possibilità di confrontare le loro vite, molto differenti rispetto a quelle degli ospiti del centro, ma che sono accomunate da sogni, speranze, gioie e tanto amore. Ciò che è principalmente emerso dall’attività sono soprattutto la loro travolgente voglia di vivere, la perseveranza e il coraggio di non farsi abbattere nonostante le grandi difficoltà. Inoltre alcuni giovani, aiutati e incoraggiati dalle operatrici, si sono messi a disposizione degli inabilitati, capendo quanto sia bello e utile fornire il proprio aiuto agli altri. L’esperienza si è conclusa con la riflessione sull’importanza di non rimanere indifferenti e di fermarsi, anche in un mondo che, di fermarsi intenzione non ha, per offrire un aiuto al prossimo. Gli obiettivi di questo incontro, sicuramente raggiunti, sono la conoscenza di una realtà spesso sconosciuta o di cui si spesso si diffida e la necessità di eliminare tutti i pregiudizi che, molte volte, rendono scettici e che portano all’emarginazione di questi individui perché considerati diversi. Pertanto è necessario aiutare chi si trova davvero, ad esempio attraverso volontariato e associazioni, nel costruire una società solidale, in cui tutti si possano sentire accettati.

 

Anna Zanardo

Previous Next

RYLA JUNIOR (ROTARY YOUTH LEADERSHIP AWARDS)

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Dal 7 al 10 settembre 2017, nell’ex convento di San Francesco a Conegliano, con la partecipazione di una trentina di ragazzi e ragazze dai 16 ai 18 anni selezionati dalle scuole superiori del Veneto, abbiamo partecipato al programma “Ryla”. Scopo di questo progetto è stato stimolare la conoscenza e l’acquisizione del proprio “stile” individuale. In parole semplici lo sviluppo della propria Leadership: “Lead your own way”, motto che ci ha accompagnati lungo questo indimenticabile viaggio. Sono stati 4 giorni di full immersion seguiti da validi istruttori e tutor che, oltre a proporci attività ludico sperimentali, ci hanno fatto incontrare personaggi importanti dello sport e dell’industria da cui abbiamo ricevuto preziosi insegnamenti di vita. La prova finale, la più dura, è stato l’Hackathon: 30 ore giorno/notte non-stop per realizzare un progetto sostenibile, a sfondo sociale, che è stato esposto ad un pubblico e ad una giuria selezionata che ha valutato ogni singolo lavoro. Ringrazio personalmente l’Istituto “Brandolini Rota” per questa grande opportunità che mi ha offerto. Vorrei concludere con le “tre S” apprese da questa esperienza, affinché possa ispirare moltissimi giovani a cambiare il mondo partendo da ciò che li circonda, senza mollare mai nonostante le critiche che saranno sempre presenti nella vita: Someone will, Someone won’t. But Someone is waiting... and now?


 

Previous Next

Giovanbattista Mora primo classificato nel Campionato regionale di scherma fioretto maschile

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Il 17 febbraio 2018 si è svolto a Roncade (TV) il Campionato Regionale di Scherma Fioretto maschile. La gara si è svolta tra i 15 migliori atleti della regione Veneto e Giovanbattista Moro allievo che frequenta la 1a liceo scientifico presso il nostro Istituto si è classificato 1° tra la categoria allievi. Giovanbattista naturalmente è soddisfatto della sua prestazione ma ancor di più di essere riuscito ad esprimere al meglio gli insegnamenti del suo Maestro e Tutor Studente-Atleta Francesco Vianello.

Complimenti Gio continua così.

 

Segreteria

Viale Brandolini 6
31046 Oderzo (TV)

Mail: segreteria@brandolinirota.it

Tel: 0422712041
Fax: 0422713189

PEC: cgpstsg-segreteriabrandolini-oderzo@overpec.it

lun-ven (orario estivo)

  • dalle 8:00 alle 12:00;

 

Il bilancio è consultabile presso la segreteria della Scuola.

Ufficio Amministrativo

Viale Brandolini 6
31046 Oderzo (TV)

Mail: amministrazione@brandolinirota.it

Tel: 0422712041
Fax: 0422713189

lun-ven dalle ore 8:00 alle 12:00 (orario estivo)

N.B.: EVENTUALI PAGAMENTI RETTE SONO DA EFFETTUARE TRAMITE BONIFICO O CCP

Vuoi venire a visitare la nostra scuola?

Contattaci inviando una mail a segreteria@brandolinirota.it chiedendo di poter visitare le nostre strutture.
Sei uno studente? chiedi di poter partecipare alle nostre lezioni!

Vuoi lavorare con noi?

Invia un curriculum vitae in formato europeo al seguente indirizzo di posta: curriculum@brandolinirota.it

Collegio Brandolini-Rota - Viale Brandolini 6, 31046 Oderzo (TV) - Tel. 0422 712041 - P.IVA: 01209641008 #

Cerca

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196.
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.