Scuola Secondaria di II°

Di seguito gli articoli della scuola secondaria di secondo grado.

 

Incontro con Mauro Valt, nivologo dell'ARPA

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Il giorno 26 febbraio, durante la Settimana Bianca, è venuto a farci visita il Dott. Mauro Valt, nivologo di fama mondiale in servizio all’ARPA. Durante l’incontro ci ha illustrato i problemi che attualmente stanno colpendo le nostre montagne ed in particolar modo la quantità e la qualità della neve al suolo. I cristalli di neve, a partire dalla forma base dell’esagono, possono assumere diverse forme e creare strati di neve dalla compattezza e dalla dimensione diversa a seconda delle condizioni climatiche. L'innalzamento della temperatura e la carenza di precipitazioni nevose hanno portato i gestori degli impianti ad un utilizzo sempre più elevato di neve artificiale creata da microgocce che una volta in aria si ghiacciano e cadono al suolo sotto forma di neve. Un'altra tematica affrontata è stata quella delle conseguenze della tempesta Vaia che ha colpito in particolar modo le nostre Dolomiti, provocando disastri ambientali quali la distruzione di diverse foreste, allagamenti e frane in diversi comuni del nostro territorio. L’incontro è stato molto interessante e ci ha fatto guardare con occhi molto più curiosi ed attenti l'ambiente che ci circonda.

I ragazzi del biennio LiSS

 

Previous Next

Barcellona 2019

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

L’ultima gita del nostro percorso di studi si è svolta a Barcellona. Al momento della partenza, c’era molto fermento: d’altronde era per noi la gita di quinta, la gita delle gite, la ciliegina sulla torta. Ma, al tempo stesso, vi era la consapevolezza di fare un qualcosa per l’ultima volta: se da un lato questo sentimento può sembrare un qualcosa di triste, dall’altro ci ha permesso di godere appieno della compagnia, della città stessa, dei suoi colori, dei suoi odori. La cosa che ci ha inizialmente colpito è stato il sole, il caldo: nessuno si sarebbe aspettato di trovarsi a girare in maniche corte per la rambla a marzo. Il tempo ha giocato un ruolo chiave, permettendoci di godere al massimo degli scorci della città. Gaudì ci è apparso il padrone indiscusso di Barcellona: non abbiamo potuto far altro che sentirci impotenti di fronte alla maestosità della Sagrada Familia, a questa immensa costruzione, talmente alta che dalla base non si riesce neppure a scorgere la cima delle torri. I colori delle vetrate interiori assumono un qualcosa di magico: il blu, il rosso, sono talmente puri che uno non può far altro che definirli come un qualcosa di bello. Abbiamo ritrovato questo mix di colori al Park Guell e a Casa Batllò: la capacità di Gaudì di scegliere gli abbinamenti cromatici, le forme, fa sentire l’osservatore a proprio agio, fa trasparire un sentimento di gioia. Lo stesso si è verificato nel momento in cui siamo entrati ne La Boqueria, questo immenso mercato pieno di frutta, spezie, gelati, colori, odori. I colori sono talmente intrinsechi nel DNA di Barcellona che li si ritrovano addirittura entrando nel Camp Nou vuoto; figurarsi cosa abbiamo trovato in un Palau pieno fino all’orlo, gremito, pronto a dare anche all’anima per supportare il Barca e vedere sconfitti gli acerrimi rivali dei Blancos nel Clàsico, uno dei derby più sentiti d’Europa. Oppure all’interno della fondazione Mirò, in cui le opere del pittore surrealista si presentavano come piene di mistero. Abbiamo poi potuto tastare la sabbia: la leggera brezza marittima non ci ha impedito di fare una partita a beach volley. Faceva abbastanza strano ritrovarsi a marzo al mare, ma il clima si è dimostrato più che amichevole. Il giorno della partenza è stato inaugurato e benedetto con una celebrazione religiosa. Il viaggio di ritorno, come da tradizione, si rivela essere diametralmente opposto a quello di partenza: tutti stanchi, vogliosi di recuperare il sonno perso facendo le ore piccole in stanza ogni notte, da un lato delusi di non poter prolungare il soggiorno di tipo due mesi, dall’altra soddisfatti di aver concluso la gita (e in particolare questa gita) nel migliore dei modi.

Andrea Franzoni, Liceo scientifico

 

Previous Next

Torneo di basket 3vs3

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

I ragazzi di quarta e quinta hanno partecipato al torneo di basket tenutosi il 18 marzo nella palestra "Mazzotti" di Treviso. Le due squadre della categoria juniores hanno dimostrato grande spirito di gruppo, tanto che una squadra è passata alla seconda fase del torneo nel girone Gold e si è poi classificata terza in assoluto. La seconda squadra, composta da ragazzi appassionati al basket ma che non lo praticano, si è piazzata in dodicesima posizione. Due buoni risultati che fanno ben sperare per il prossimo anno. Hanno inoltre partecipato le classi terze nella categoria allievi. La squadra si è qualificata nel girone silver sfiorando per solo un punto la fase gold. Alla fine ci siamo comunque classificati settimi sul quattordici, un buon risultato pensando che le ultime partite, complice anche la stanchezza, non sono state giocate al meglio. Nel complesso è stata una bella esperienza che noi ragazzi speriamo che si ripeta anche l’anno prossimo.

Giacomo Nespolo e Alessandro Viotto 

 

Previous Next

Olimpiadi di Problem Solving: finale regionale 2019

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Anche quest’anno alcuni studenti del biennio dei Licei hanno partecipato, dopo aver svolto tre prove di istituto, alla finale regionale delle Olimpiadi di Problem Solving, che si è tenuta il 21 marzo a Montebelluna. Guidati dal prof. Riccardo Dalla Mora, i partecipanti alla prova a squadre, tutti di seconda, sono stati: Alessandro Barro, Giovanni Padovan, Andrea Peruzzetto (Liceo Scientifico Scienze Applicate) e Giovanni Colognese (Liceo Europeo). Gli studenti Giovanni Colognese ed Andrea Peruzzetto hanno inoltre partecipato, assieme a Gabriele Junior Pedrazzoli (Liceo Europeo), anche alle prove individuali. Alla competizione hanno preso parte quindici squadre e diciannove studenti del Veneto di varie scuole rispettivamente per le prove a squadre ed individuale. La squadra del Brandolini è riuscita a classificarsi undiceisima. Nella gara individuale Giovanni Colognese, Andrea Peruzzetto e Gabriele Junior Pedrazzoli si sono piazzati rispettivamente sedicesimo, undicesimo e dodicesimo nella classifica regionale. I “Problem Solvers” della scuola secondaria di secondo grado del Brandolini hanno avuto così modo di crescere grazie a questa esperienza sperimentando diverse tecniche per la risoluzioni di problemi di varia natura. Un “arrivederci” all’anno prossimo per quanto riguarda questa competizione, dove nuove sfide attenderanno ancora una volta gli studenti del Brandolini.

Previous Next

Viaggio di istruzione a Roma

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Quest’anno il viaggio d'istruzione delle classi seconde, guidate dai professori Dalla Mora, Schiavon e Marcuzzo, ha avuto come meta Roma, dal 26 febbraio al 1 marzo. Nell’Urbe noi ragazzi, affiancati da una guida, ci siamo immersi nella Roma Antica con tappa al Colosseo, ai Fori Imperiali e all’Altare della Patria. Durante il secondo giorno, dopo aver partecipato all’udienza papale del mercoledì, si è posta l’attenzione sulla Roma Cristiana visitando la Basilica di San Pietro, la Cappella Sistina ed i Musei Vaticani. Nel corso del terzo e del quarto giorno, invece, abbiamo ammirato imponenza del Pantheon, dell’Ara Pacis. delle Terme di Caracalla e di Diocleziano nonché della Basilica di Santa Maria degli Angeli. Nel complesso si è camminato molto, ma ogni fatica è stata poi ripagata dalla bellezza e  dalla maestosità della Capitale, possiamo quindi considerare questo viaggio d’istruzione molto importante non solo dal punto di vista educativo e relazionale, ma anche da quello culturale.

Segreteria

Viale Brandolini 6
31046 Oderzo (TV)

Mail: segreteria@brandolinirota.it

Tel: 0422712041
Fax: 0422713189

PEC: cgpstsg-segreteriabrandolini-oderzo@overpec.it

lun-ven 

  • dalle 7:45 alle 8:30;
  • dalle 10:00 alle 11:15; 
  • dalle 12:30 alle 15:00.

sab 

  • dalle 7:45 alle 12:00.

 

Il bilancio è consultabile presso la segreteria della Scuola.

Ufficio Amministrativo

Viale Brandolini 6
31046 Oderzo (TV)

Mail: amministrazione@brandolinirota.it

Tel: 0422712041
Fax: 0422713189

lun-ven dalle ore 7:45 alle 13:00
sab dalle ore 07:45 alle 12:30

N.B.: EVENTUALI PAGAMENTI RETTE SONO DA EFFETTUARE TRAMITE BONIFICO O CCP

Vuoi venire a visitare la nostra scuola?

Contattaci inviando una mail a segreteria@brandolinirota.it chiedendo di poter visitare le nostre strutture.
Sei uno studente? chiedi di poter partecipare alle nostre lezioni!

Vuoi lavorare con noi?

Invia un curriculum vitae in formato europeo al seguente indirizzo di posta: curriculum@brandolinirota.it

Collegio Brandolini-Rota - Viale Brandolini 6, 31046 Oderzo (TV) - Tel. 0422 712041 - P.IVA: 01209641008 #

Cerca

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.