Scuola Secondaria di II°

Di seguito gli articoli della scuola secondaria di secondo grado.

 

Previous Next

Intervista a Sara Gasparotto, nostra ex-studentessa e vincitrice di una borsa di studio al Cllege di Hartford, Connecticut (USA)

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

 

INTERVISTA A SARA GASPAROTTO, NOSTRA EX-STUDENTESSA, VINCITRICE DI UNA BORSA DI STUDIO PER MERITI SPORTIVI
NEL COLLEGE DI HARTFORD, IN CONNECTICUT.

QUAL È IL BILANCIO DI QUESTA TUA ESPERIENZA FINORA?

Quello che sto acquisendo da questa esperienza finora credo che sia impagabile. Avere la possibilità di giocare a pallavolo in un ambiente professionistico, studiare per laurearmi e vivere la vita del college americano allo stesso tempo è un sogno che non pensavo potesse realizzarsi. L’ America mi sta insegnando tanto, sotto ogni punto di vista. Avere a che fare in modo così concreto e ravvicinato con una realtà estremamente distante da quella a cui ero abituata e confrontarmi quotidianamente con culture e persone diverse da me credo mi stia arricchendo più di qualsiasi altro corso avrei potuto seguire in Italia. Dicono che questi siano gli anni migliori, durante i quali devi creare ricordi, ma anche quelli più importanti, perché sono quelli in cui costruisci le basi per la tua vita da adulto. Ad oggi credo fortemente che le esperienze che sto facendo e le persone che sto conoscendo mi stanno permettendo di fare entrambe le cose.  

QUALI SONO LE DIVERSITÀ TRA LA GESTIONE DELLO SPORT NEGLI STATI UNITI E IN ITALIA?  

Lo sport qui non è tutto, ma ha la priorità nelle tue giornate. Sia che tu sia nel pieno del campionato o che sia finito, l’allenamento deve essere al centro e viene sempre trattato con estrema importanza ed attenzione. Nella mia squadra, per esempio, anche se al momento non ci sono partite ma solo allenamenti,  abbiamo libero accesso a fisioterapisti, personal trainer e psicologi e lo spogliatoio è sempre rifornito di cibo e snack. Ogni allenamento viene registrato e usato per analizzare i movimenti da migliorare insieme al coach o individualmente. Da Gennaio una volta ogni tre settimane andiamo in uno studio medico dove analizzano il nostro corpo con una macchina a sensori che registra i movimenti e aiuta a capire come sfruttare le diverse leve e muscoli per ottimizzare salti e spostamenti in base alle caratteristiche di ognuna di noi. Gli orari delle classi e dello studio vengono gestiti intorno agli allenamenti, ma basta un minimo di organizzazione per ricavare anche del tempo libero da dedicare ad altre attività da “normale” studente di un college americano. Qui infatti gli atleti sono considerati diversamente da uno studente che frequenta regolarmente le lezioni: se fai parte di una squadra hai a disposizione trattamenti speciali. Sei autorizzato a saltare tutte le lezioni che coincidono con giornate di gara, puoi richiedere colloqui personali con i professori in qualunque momento e hai diritto ad iscriverti nelle classi che ti interessano prima di tutti gli altri studenti. Ovviamente per mantenere tutti questi privilegi devi avere un GPA (media dei voti finali) abbastanza alto, altrimenti, secondo le regole del NCAA, non puoi giocare o allenarti. Alla fine del semestre ogni squadra calcola la media dei voti di ogni atleta e vengono riconosciuti anche dei premi individuali, come lo “student athlete of the year”. A noi atleti è inoltre riservata una stanza nel centro sportivo in cui abbiamo a disposizione più di 30 computer, stampanti, fotocopiatrici e advisor sempre pronti ad aiutarti ed a schierarsi dalla tua parte se necessario. Lo scorso semestre una professoressa aveva fissato l’esame finale il giorno in cui sarei dovuta ritornare in Italia e mi aveva detto che se non l’avessi dato quel giorno mi avrebbe bocciata, è bastata una sola mail dal centro sportivo per farle cambiare idea.  

COSA TI SENTI DI CONSIGLIARE AI NOSTRI STUDENTI?

Il consiglio che mi sento di dare a chiunque voglia intraprendere questa esperienza è di informarsi e giocare d’anticipo. Per ricevere la borsa di studio è necessario avere una buona media durante tutto l’arco delle superiori (con maggiore attenzione in terza e quarta) e un buon punteggio nei test di lingua TOEFL e SAT che, se approcciati con anticipo, non sono difficili da superare. I coach iniziano a cercare i giocatori anche 2-3 anni prima ed è notevole poter dimostrare il vostro livello prima di altre persone. Il mio allenatore, per esempio, mi ha detto più volte che stava considerando ragazze più talentuose di me, ma con le quali ha smesso di comunicare perché non avevano fatto i test. Alcune scuole richiedono punteggi più alti di altre ed è per questo che prima iniziate ad informarvi prima potete trovare un ambiente con le caratteristiche che fanno per voi.

 

Previous Next

Arrampicata allo Sportler Climbling Center di Silea

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Venerdì 14 e lunedì 17 febbraio, noi ragazzi delle classi 3ª e 4ª del Liceo Scientifico Sportivo abbiamo provato l’attività di arrampicata sportiva allo  Sportler Climbing Center di Silea. Questo è uno sport abbastanza pericoloso, ma se praticato con le giuste attenzioni e consapevolezza permette di raggiungere l’obiettivo in sicurezza. In entrambe le mattinate, dopo aver indossato le apposite scarpette, come riscaldamento ci siamo cimentati nella parete boulder, ovvero una specialità nella quale bisogna affrontare una scalata, generalmente di 4/5 metri, senza l’ausilio di corde, caschetti e imbragature. Successivamente, dopo una breve pausa, abbiamo indossato l’imbragatura e ci siamo diretti verso le diverse pareti da arrampicata (indoor). In seguito ad una breve, ma indispensabile spiegazione, a coppie abbiamo affrontato l’altezza delle pareti, cercando di mettere da parte la paura e riuscendo a raggiungere coraggiosamente la cima. Importantissimo è stato il rapporto di fiducia tra noi compagni, poichè mentre uno scalava l’altro doveva assicurarlo all’imbrago per evitarne la caduta in caso di errore. Sono state due giornate molto intense, piene di divertimento ed adrenalina, dove abbiamo potuto praticare e conoscere uno sport che debutterà alle Olimpiadi di Tokio. 

Speriamo di ripetere questa entusiasmante attività!

Veronica e Elisa

 

Previous Next

Anna Nardin campionessa regionale di ginnastica artistica femminile

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Tanti complimenti ad ANNA NARDIN!!!

La nostra studentessa di terza Liceo scientifico ha appena concluso i campionati regionali di ginnastica artistica femminile (FGI) che hanno aperto la stagione sportiva 2020. Anna si è  classificata campionessa regionale. Grazie a questo titolo sarà ammessa ai campionati nazionali 2020. Le gare a squadre si terranno nel mese di febbraio.

CONGRATULAZIONI all’ex allievo del Brandolini con borsa di studio per ricerca alla N.A.S.A. (National Aeronautics and Space Administration) in USA

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Christopher Nicolas Vanacore, ex allievo del Brandolini  diplomatosi nell’anno 2017-18 al nostro  Liceo Scientifico (Scienze Applicate) dopo aver superato il test d’ingresso alla facoltà EMBRY RIDDLE AERONAUTICAL UNIVERSITY Course: Aerospace Sciences, Applied Meteorology - S Clyde Morris Blvd, Daytona Beach, USA, ci ha comunicato in questi ultimi giorni di essere risultato vincitore di una borsa di studio che gli permetterà di realizzare una ricerca scientifica per la N.A.S.A.

Esprimiamo a Christopher sincere felicitazioni per il traguardo raggiunto, che onora anche il nostro Istituto che lo ha visto allievo per 8 anni!

Previous Next

Gli studenti partecipanti alle Olimpiadi di Problem Solving a Vicenza per un seminario didattico

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Venerdì 10 gennaio gli studenti partecipanti alle Olimpiadi di Problem Solving (Paride Tomaso di 1^ Liceo Scientifico Base, Riccardo Pacelli, Filippo Prizzon e Luca Vernier di 2^ Liceo Scientifico Scienze Applicate) hanno partecipato, accompagnati dal prof. Dalla Mora, ad un seminario formativo tenutosi a Vicenza presso il Liceo Scientifico "Giovanni Battista Quadri". A questo evento hanno partecipato diversi docenti provenienti da scuole di ogni ordine e grado ed afferenti a diverse discipline. Un pomeriggio dedicato all'insegna di relazioni tecniche sull’argomento, curate dal prof. Giorgio Casadei, responsabile del comitato nazionale della competizione, con largo spazio per domande e confronti da parte dei presenti. Le tematiche affrontate hanno costituito sicuramente un valore aggiunto per i nostri studenti presenti, arricchendo le loro conoscenze con diversi aspetti utili su come affrontare i problemi.

Si è trattato di un meeting importante anche per i docenti delle varie scuole partecipanti, che hanno avuto modo di confrontarsi tra loro in merito al ruolo chiave svolto dell’informatica nel Problem Solving, comprenendo diversi aspetti offerti dal linguaggio utilizzato da questa disciplina.
Un sincero in bocca al lupo ai ragazzi per i loro prossimi appuntamenti con questa competizione.

Segreteria

Viale Brandolini 6
31046 Oderzo (TV)

Mail: segreteria@brandolinirota.it

Tel: 0422712041
Fax: 0422713189

PEC: cgpstsg-segreteriabrandolini-oderzo@overpec.it

lun-ven 

  • dalle 7:45 alle 8:30;
  • dalle 10:00 alle 11:15; 
  • dalle 12:30 alle 15:00.

sab 

  • dalle 7:45 alle 12:00.

 

Il bilancio è consultabile presso la segreteria della Scuola.

Ufficio Amministrativo

Viale Brandolini 6
31046 Oderzo (TV)

Mail: amministrazione@brandolinirota.it

Tel: 0422712041
Fax: 0422713189

lun-ven dalle ore 7:45 alle 13:00
sab dalle ore 07:45 alle 12:30

N.B.: EVENTUALI PAGAMENTI RETTE SONO DA EFFETTUARE TRAMITE BONIFICO O CCP

Vuoi venire a visitare la nostra scuola?

Contattaci inviando una mail a segreteria@brandolinirota.it chiedendo di poter visitare le nostre strutture.
Sei uno studente? chiedi di poter partecipare alle nostre lezioni!

Vuoi lavorare con noi?

Invia un curriculum vitae in formato europeo al seguente indirizzo di posta: curriculum@brandolinirota.it

Collegio Brandolini-Rota - Viale Brandolini 6, 31046 Oderzo (TV) - Tel. 0422 712041 - P.IVA: 01209641008 #

Cerca

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.