Scuola Secondaria di I°

Di seguito gli articoli della scuola secondaria di primo grado.

 

Previous Next

Perchè scegliere la scuola secondaria di primo grado "Brandolini Rota"

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

La Scuola Secondaria di 1° grado costituisce il momento formativo che sta alla base del passaggio-ponte tra infanzia e adolescenza vera e propria, nella più preziosa e delicata fase di crescita di una persona sia fisica che psicologica che è la preadolescenza.

La preadolescenza può essere considerata la fase della vita nella quale il corpo subisce più sconvolgimenti  e in molti casi i ragazzi finiscono per ritrovarsi in un corpo da semi adulti conservando ancora i pensieri e la maturità di un bambino. Inoltre la preadolescenza è l’età della sperimentazione nella quale i ragazzi vanno alla ricerca della propria identità e i genitori si trovano spesso a dover fare gli equilibristi tra divieti e concessioni, la nostra scuola si offre pertanto come supporto ai genitori che vogliono accompagnare in modo consapevole e attivo i propri figli nel percorso della preadolescenza.

Le finalità principali che si prefigge il nostro Istituto sono quelle di far vivere positivamente la scuola, in collaborazione educativa tra alunni, genitori e docenti, nello spirito della pedagogia di San Leonardo Murialdo, in cui l’educatore è chiamato ad essere “amico, fratello e padre…”, e si propone perciò di promuovere costantemente un clima di familiarità, serenità e collaborazione.

 

La nostra scuola ha avviato a partire dall’anno 2014/15, una radicale innovazione pedagogico–didattica e organizzativa con l’obiettivo di coniugare la qualità dell’insegnamento con la funzionalità organizzativa.

L’aula, personalizzata dagli stessi docenti e resa da loro stessi confortevole ed ospitale, diventa il luogo elettivo dell’apprendimento in grado di rispondere in maniera efficace ed esauriente ai bisogni formativi ed informativi degli alunni del terzo millennio, abituati ad usare diversi codici di comunicazione, ad apprendere attraverso i più svariati canali, favorendo un apprendimento visivo e privilegiando i lavori di gruppo.

 

Il ripensamento della modalità di fruizione degli spazi educativi implica una necessaria fluttuazione da parte degli studenti tra le “isole didattiche” in quanto i ragazzi si spostano durante i cambi d’ora da un’aula all’altra. Tale approccio “dinamico e fluido”, considera gli spostamenti degli studenti buona occasione per l’ottimizzazione dei tempi morti, nei cambi d’ora, e stimolo “energizzante” per la capacità di concentrazione.

Molteplici sono le attività di ampliamento dell’offerta formativa, proposte durante l’anno scolastico, tra le quali corso di educazione alla salute e all’affettività, sportello di ascolto psicologico per allievi e genitori, attività di orientamento per le terze medie con consulenza psicologica, corso di nuoto presso Piscina Comunale di Oderzo, visita alla Biennale di Venezia per le classi terze,  viaggi di istruzione ed uscite culturali.

Non mancano, inoltre, momenti di condivisione e socializzazione come le domeniche insieme con famiglie, docenti e ragazzi, l’attività di animazione, la settimana bianca, il campeggio estivo in montagna e Grest in sede.

La nostra scuola si presenta, perciò, come un contesto di socializzazione e di crescita molto positivo sia per i ragazzi sia per i genitori che vi si affidano con fiducia.  

 

Previous Next

Teatro in lingua spagnola: 'La Barraca de Lorca'.

Valutazione attuale: 3 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella inattivaStella inattiva

Mercoledì 22 novembre gli allievi delle classi 3^ medie che studiano spagnolo hanno partecipato  insieme ai ragazzi del biennio del Liceo Europeo allo spettacolo in lingua spagnola 'La Barraca de Lorca' di España Teatro, organizzato da Materlingua presso il teatro Sant'Anna a Treviso.
Ispirato a uno dei più grandi artisti e intellettuali spagnoli di sempre, Federico García Lorca, e alla compagnia teatrale universitaria itinerante da lui fondata nel 1932, La Barraca, lo spettacolo ha offerto un interessante spunto di riflessione su temi universali che toccano in modo profondo il vissuto quotidiano dei ragazzi: l’importanza di credere nella propria identità, lo stimolo a coltivare la passione e la virtù, il valore dell’aggregazione e della solidarietà spirituale. Ha inoltre trasmesso il messaggio che la cultura, il confronto e la condivisione sono in grado di abbattere le barriere dell’esclusione e dell’isolamento culturale, e che la diversità non è un ostacolo bensì una ricchezza da conoscere e coltivare.
La rappresentazione teatrale, dinamica e coinvolgente grazie alle splendide musiche e agli straordinari attori, è stata fortemente apprezzata dai ragazzi e ha fornito un importante input per un lavoro interdisciplinare che ha come cuore pulsante la Spagna e l’Europa di ieri, di oggi e di domani.

Previous Next

Piccoli Naturalisti per un giorno

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Vieni a conoscere il nostro istituto in occasione di scuola aperta sabato 2 dicembre 2017 dalle 15:00!

Sperimenta cosa significa frequentare la nostra scuola media partecipando al laboratorio "Piccoli Naturalisti per un giorno"!

Avrai modo di conoscere gli insegnanti, visitare il museo e diverirti un sacco.

Previous Next

Scuola Media Brandolini allievi Poeti

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Domenica 8 ottobre 2017 si è tenuta a Rustignè la premiazione del ventunesimo premio letterario “Tra Peressina e Ottoboni” sezione junior del secondo premio letterario dedicato al compianto poeta opitergino “Mario Bernardi”.

Quest’anno il tema delle poesie era “la Terra”. All’inizio gli studenti della scuola amedia Brandolini  si sono trovati un po’ in difficoltà, perchè con il termine “terra” vengono in mente molte idee contrastanti tra loro, ma alla fine si sono rivelati bravi poeti.

Tra i primi dieci classificati del concorso, le terze medie dello scorso scolastico 2016/2017  hanno ottenuto ben sette posti. Tra questi: Pietro Perissinotto (3^ Media B), Trevisan Pierluigi, Minante Sofia, Voltarel Filippo, Manfren Ludovica Vittoria, Busolli Elena e Marchetto Adele Gaia tutti quanti della 3^ Media C. Ha vinto il concorso, sorprendendo la giuria con la sua immaginazione senza limiti, Marchetto Adele Gaia.

Per chi volesse leggere le nostre Poesie vincitrici il libro del Premio Mario Bernardi  2017 le raccoglie tutte.

 

Segreteria

Viale Brandolini 6
31046 Oderzo (TV)

Mail: segreteria@brandolinirota.it

Tel: 0422712041
Fax: 0422713189 (nuovo numero!)

PEC: cgpstsg-segreteriabrandolini-oderzo@overpec.it

lun-ven 

  • dalle 7:45 alle 8:30;
  • dalle 10:00 alle 11:15; 
  • dalle 12:30 alle 15:00.

sab 

  • dalle 7:45 alle 12:00.

 

Il bilancio è consultabile presso la segreteria della Scuola.

Ufficio Amministrativo

Viale Brandolini 6
31046 Oderzo (TV)

Mail: amministrazione@brandolinirota.it

Tel: 0422712041
Fax: 0422713189

lun-ven dalle ore 7:45 alle 13:00
sab dalle ore 07:45 alle 12:30

N.B.: EVENTUALI PAGAMENTI RETTE SONO DA EFFETTUARE TRAMITE BONIFICO O CCP

Vuoi venire a visitare la nostra scuola?

Contattaci inviando una mail a segreteria@brandolinirota.it chiedendo di poter visitare le nostre strutture.
Sei uno studente? chiedi di poter partecipare alle nostre lezioni!

Vuoi lavorare con noi?

Invia un curriculum vitae in formato europeo al seguente indirizzo di posta: curriculum@brandolinirota.it

Collegio Brandolini-Rota - Viale Brandolini 6, 31046 Oderzo (TV) - Tel. 0422 712041 - P.IVA: 01209641008 #

Cerca

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196.
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.