Previous Next

CARNEVALE 2020: le maschere veneziane personalizzate dagli allievi di terza media

Stampa
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Anche quest’anno la poliedrica docente di educazione artistica Prof.ssa Alice Mazzariol ha trasferito l’entusiasmo per la maschera di carnevale veneziana agli allievi di terza media e dopo aver ordinato le 60 maschere basiche a Venezia, ha fatto collaborare allievi e genitori nella realizzazione di strepitose e artistiche maschere di carnevale, che rallegrano e decorano l’atrio della scuola.

La Maschera: mistero, enigma, seduzione fa parte della cultura veneta e in particolare di Venezia e reincarna l’essenza della Serenissima Repubblica. La maschera (dall’arabo “mascharà”, scherno, satira) è sempre stata, fin dalla notte dei tempi, uno degli elementi caratteristici e indispensabili nel costume degli attori. Originariamente era costituita da una faccia cava dalle sembianze mostruose o grottesche, indossata per nascondere le umane fattezze e, nel corso di cerimonie religiose, per allontanare gli spiriti maligni.
Con il Carnevale la maschera diventa simbolo della necessità di abbandonarsi al gioco, allo scherzo e all’illusione di indossare i panni di qualcun altro, esprimendo quindi diversi significati: la festa, la libertà e il gioco di gruppo.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.