Previous Next

Il Giorno del Ricordo delle foibe - 10 febbraio

Stampa
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Nella mattinata del 10 febbraio l’anziana insegnante Sig.ra Luciana Massalin, nata in Istria e testimone del terribile periodo dell’esodo delle popolazioni italiane dall’Istria e del massacro delle Foibe, ha portato la sua testimonianza diretta agli allievi della Scuola Secondaria di I°. L’iniziativa educativa nasce dalla volontà di sensibilizzare le nuove generazioni al rispetto dell'altro, contro ogni forma di intolleranza. I ragazzi in teatro hanno partecipato con silenzioso e attento rispetto, dimostrando di aver colto il messaggio proposto.
Il 10 febbraio è il giorno del Ricordo  dedicata alla memoria delle vittime delle foibe, ricorrenza istituita con la legge del 30 marzo del 2004 con l'obiettivo di non perdere la memoria storica delle vittime italiane che tra l’ottobre del 1943 e il maggio del 1947 vennero imprigionate, fucilate e gettate nelle cavità carsiche dell'Istria e della Dalmazia, appunto le  foibe, dai partigiani comunisti di Tito.
Per decenni gli eventi tragici delle  foibe  e i fatti che hanno portato al loro verificarsi sono stati taciuti. Poi, negli anni Novanta, il ricordo ha finalmente iniziato a prevalere sui silenzi.
L’esercito di Tito, nella primavera del 1945, lungi dal voler aiutare l’Italia ed interessato solo a riappropriarsi delle zone che gli erano state sottratte alla fine della Prima Guerra mondiale, occupò Trieste e l’Istria, obbligando gli italiani che abitavano quelle zone ad abbandonare la propria terra. Molti furono i cittadini che vennero uccisi dai partigiani di Tito, gettati nelle foibe o deportati nei campi sloveni e croati. Gli infoibamenti si perpetuarono fino al 1947: l’esercito slavo si impadronì pian piano dell’Istria, operando una vera e propria pulizia etnica, obbligando gli italiani ad abbandonare la zona e sterminando coloro che decidevano di opporsi a tale violenza.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.