Scuola Secondaria di I°

Di seguito gli articoli della scuola secondaria di primo grado.

 

Previous Next

Ale e Nic in-Segnano al Brando

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Alessandra Giacuz, ex-allieva del nostro Liceo Europeo, ci ha regalato di recente grandi emozioni con la sua partecipazione a Italia’s got talent dove, insieme al compagno di università Nicola Noro, si è esibita nella versione in Lingua Italiana dei Segni (LIS) della canzone Nessun grado di separazione di Francesca Michielin. La passione di Alessandra per questa lingua ha le sue radici proprio nel nostro liceo dove alcuni anni fa abbiamo organizzato un corso di lingua LIS, con il patrocinio dell’Università Ca’ Foscari, che aveva portato tra i suoi frutti anche una commovente esibizione dei ragazzi al nostro Brandofestival con una canzone in LIS. Mi è tornata in mente quella ragazza che cantava a squarciagola le canzoni di Bon Jovi nelle pause tra una lezione e l’altra in corridoio e ho pensato che era ora di intervistare questa giovane donna che di strada ne ha davvero fatta. Eccomi allora al telefono con lei che, con l’energia e la disponibilità di sempre, risponde alle mie domande. Scopro così che l’idea della partecipazione al talent è stata di Nicola, studente di lingue a Ca’ Foscari, impegnato ora nella magistrale di ambito linguistico neurologico. Hanno provato per divertimento ed è andata bene: ora aspettiamo di vedere come prosegue l’avventura. Le chiedo se consiglierebbe ai ragazzi un corso di LIS e la sua risposta immediata è stata “Sì! Fin dalle elementari!”. Sono molte le ricerche dimostrano come l’esposizione alla lingua dei segni fin da tenera età costruisca competenze linguistiche e metalinguistiche che migliorano le performance generali, portando i bambini ad esprimersi prima e meglio: si diventa bilingue e bimodali.

Le chiedo dei suoi progetti per il futuro e mi dice che sogna di fare l’interprete LIS e l’insegnante. Purtroppo l’Italia è attualmente l’unico Paese europeo a non aver ancora riconosciuto la LIS come lingua, quindi le possibilità di insegnamento per ora riguardano solo l’ambito accademico. Un vero peccato. Nel frattempo lei e Nicola vengono chiamati in diverse realtà scolastiche per portare la loro esperienza e fare divulgazione. Alessandra l’anno scorso aveva tenuto un piccolo seminario di LIS nel nostro istituto per i ragazzi che non partecipavano ai viaggi di istruzione con le proprie classi, così le chiedo se viene anche quest’anno e accetta. Anzi, vengono sia lei che Nicola! E giovedì 28 febbraio hanno svolto per l’intera mattina la loro attività laboratoriale, prima con un gruppo di ragazzi del liceo e poi con i ragazzi delle terze medie. Ale e Nic hanno creato un momento di confronto sulla capacità di comunicare, su cosa distingue una lingua da un linguaggio, su cosa sia la sordità. E’ stato come aprire una finestra su un mondo per molti sconosciuto, alla scoperta della LIS come lingua, diversa dall’italiano, diversa dal mimare dei concetti: una lingua a tutti gli effetti che ha un segno per ogni parola e per ogni sfumatura, un metodo visivo gestuale che però veicola tutti i significati.

I ragazzi hanno apprezzato questa opportunità, in particolare i più giovani che hanno saputo immediatamente interagire con questi due insegnanti d’eccezione.

Grazie Alessandra, grazie Nicola! Alla prossima!

E non dimentichiamo di fare il tifo per loro a Italia’s got talent!

TC

Previous Next

M'illumino di meno 2019

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Come ormai tradizione la nostra scuola secondaria di primo grado aderisce all’iniziativa sul risparmio energetico “Mi illumino di meno”, ideata nel 2005 da Rai Radio 2 e Caterpillar.

Quest’anno il tema era l’economia circolare: il riutilizzo dei materiali, la riduzione degli sprechi, l’allontanamento del “fine vita” degli oggetti.

Nelle ore di tecnologia i nostri allievi si adoperano spesso in queste buone pratiche, celebrando il senso di questa giornata durante il loro percorso scolastico.  

Per la giornata “Mi illumino di meno” però si è voluto evocare nei ragazzi un concetto racchiuso in una lettera: la “R”. Questa “R” rappresenta il Risparmio, il Riutilizzo, il Riciclo. Dopo aver parlato loro di questo pensiero, gli studenti si sono uniti e hanno disegnato coi loro corpi questa lettera.

Per completare il senso della giornata si è ricordato agli studenti la situazione precaria dello sfruttamento delle risorse del nostro pianeta e sono state lette le dieci regole proposte dalla trasmissione radiofonica spiegando loro che tutti noi le possiamo mettere in pratica quotidianamente.

 

Previous Next

Cooking for you

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

The second year middle school students finished the project "cooking for you" brilliantly!  From text book learning to watching a video lesson created by the High School LES, to the reality of preparing their own food,  they finished in grand style!

Gli studenti delle seconde medie hanno concluso in maniera brillante il progetto “Cooking for you”. I ragazzi hanno realizzato le loro ricette sia prendendo spunto dal loro libro di testo, sia da un video creato dagli studenti del Liceo economico-sociale. Il tutto si è concluso in grande stile con la preparazione dei manicaretti fatti con le loro mani.

Previous Next

Settimana delle attività opzionali

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Nella settimana dal 25 al 1 marzo la parte della scuola secondaria di primo grado che non ha partecipato alla settimana bianca è rimasta in sede per frequentare delle attività alternative più laboratoriali.

In questa settimana i ragazzi hanno svolto diverse attività proporzionate alla loro età. Le prime medie hanno fatto un’attività teatrale mettendo in scena i miti epici, alcune attività di educazione artistica, dei giochi linguistici di grammatica italiana e dei giochi linguistici in spagnolo e tedesco. Gli studenti hanno inoltre partecipato a dei cineforum in italiano e in inglese, hanno svolto delle attività laboratoriali di scienze all’interno del museo di scienze naturali e hanno fatto visita alla Biblioteca storica.

Per le seconde e le terze medie sono state svolte delle attività analoghe adeguate ai loro programmi scolastici (ad esempio l’attività di teatro per le seconde metteva in scena alcuni canti della Divina Commedia mentre per le terze sono stati proposti i Promessi Sposi).

Le terze nello specifico hanno anche partecipato ad un’attività sulla Costituzione italiana, ad un cineforum sul tema della mafia e ad un incontro sul cyberbullismo con il Comandante della polizia locale di Oderzo.

Questa settimana è stata l’occasione per approfondire degli argomenti che nel corso dell’anno scolastico si toccano con meno dettaglio. È stata anche una settimana di crescita e di maggiore conoscenza tra gli studenti delle diverse classi.

 

Previous Next

27 gennaio Giorno della Memoria

Valutazione attuale: 1 / 5

Stella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Quest'anno il Giorno della memoria cade di domenica, pertanto la dolorosa e doverosa riflessione verrà svolta durante la prima ora di lunedì 28 gennaio. 

Per quanto riguarda i licei viene predisposto un testo da leggere in classe, sul quale far meditare i ragazzi, e che sarà integrato dai loro interventi.

Gli allievi della Scuola secondaria di Primo grado, invece, parteciperanno ad un incontro assembleare in teatro, con letture di testi e poesie.

Questa commemorazione è un momento irrinunciabile affinché simili eventi non accadano mai più.

La Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, "Giorno della Memoria", al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio e a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati.

PER NON DIMENTICARE

 

Segreteria

Viale Brandolini 6
31046 Oderzo (TV)

Mail: segreteria@brandolinirota.it

Tel: 0422712041
Fax: 0422713189

PEC: cgpstsg-segreteriabrandolini-oderzo@overpec.it

lun-ven 

  • dalle 7:45 alle 8:30;
  • dalle 10:00 alle 11:15; 
  • dalle 12:30 alle 15:00.

sab 

  • dalle 7:45 alle 12:00.

 

Il bilancio è consultabile presso la segreteria della Scuola.

Ufficio Amministrativo

Viale Brandolini 6
31046 Oderzo (TV)

Mail: amministrazione@brandolinirota.it

Tel: 0422712041
Fax: 0422713189

lun-ven dalle ore 7:45 alle 13:00
sab dalle ore 07:45 alle 12:30

N.B.: EVENTUALI PAGAMENTI RETTE SONO DA EFFETTUARE TRAMITE BONIFICO O CCP

Vuoi venire a visitare la nostra scuola?

Contattaci inviando una mail a segreteria@brandolinirota.it chiedendo di poter visitare le nostre strutture.
Sei uno studente? chiedi di poter partecipare alle nostre lezioni!

Vuoi lavorare con noi?

Invia un curriculum vitae in formato europeo al seguente indirizzo di posta: curriculum@brandolinirota.it

Collegio Brandolini-Rota - Viale Brandolini 6, 31046 Oderzo (TV) - Tel. 0422 712041 - P.IVA: 01209641008 #

Cerca

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.